Via Cesare Magati

L'attuale Via Cesare Magati, denominata nel tempo del Castello, via dell'Orologio e via Lazzaro Spallanzani, è stata per trecento anni la via principale di Scandiano.
Scandiano - via Magati

Via Cesare Magati - 42019 Scandiano

Tracciata da Feltrino Boiardo nel 1430, secondo l'andamento del primo fossato del paese, si estende tra la piazza Matteo Maria Bioardo e l'antico ingresso al Castello, oggi torre dell'Orologio. Lungo tale via risiedevano le famiglie nobili di cui resta traccia nelle costruzioni abitative maggiormente qualificate rispetto all'edilizia popolare circostante. Esistono infatti tuttora alcuni esempi architettonici a sviluppo verticale tipici dell'epoca tardo-medievale e altri a sviluppo orizzontale, caratteristici dell'epoca post-rinascimentale, che evidenziano l'evoluzione storica e strutturale del borgo di cui via Magati fa parte. I portici di origine medioevale, l'accompagnano per tutto il percorso della parte sud; ospitavano le botteghe degli artigiani del paese (sellai, ramai, falegnami, bottai, sarti, barbieri).


Come arrivare:
Vie di accesso: Dal casello autostradale A1 di Reggio Emilia (km 15) immettendosi dalla tangenziale nella SS 467 direzione Scandiano Sassuolo: da Modena SS 486 del "Passo delle Radici". Dal casello autostradale A1 di Reggio Emilia (km 15) immettersi dalla tangenziale nella SS 467 direzione Scandiano-Sassuolo, da Modena SS 486 del "Passo delle Radici" direzione Sassuolo, quindi da località Veggia immettersi nella SS 467 direzione Scandiano-Reggio Emilia.
Seguire le indicazioni per il centro, arrivati in Corso Garibaldi parcheggiare e seguire a piedi prendendo la terza via a destra.

Mezzi pubblici:
dalla Stazione ferroviaria di Reggio Emilia, treni locali per Scandiano-Sassuolo; anche servizio autobus.