Tutto il territorio Home / Scopri il territorio / Località / Sant'Ilario d'Enza in Sant'Ilario d'Enza

Sant'Ilario d'Enza

Situato lungo la via Emilia, alla confluenza del fiume Enza tra le province di Reggio Emilia e Parma.

Informazioni e contatti

CAP: 42049
Patrono: Santa Eulalia (10 dicembre)
Giorno di mercato: sabato
Frazioni: Calerno
Altitudine : m. 59
Abitanti: 11.198 al 1 gennaio 2015
0522 902811 Comune di Sant'Ilario

Comune Sant'Ilario d'Enza

Come arrivare

In auto: da Reggio Emilia prendere via Emilia (ss 9) direzione Parma
In autobus: da Reggio Emilia linea bus SETA urbana n.2
In treno: dalla stazione FS Reggio Emilia treno regionale Trenitalia

Notizie storiche

Le origini di Sant'Ilario d'Enza risalgono all'epoca romana. Era anticamente chiamata Sant'Eulalia e subì in epoca medievale la dominazione longobarda, di cui ancora oggi esistono tracce archeologiche, linguistiche e toponomastiche. Nel 1428 passò, insieme a Calerno, frazione che fino ad allora era stata legata ai domini di Reggio, al Ducato Estense e divenne in seguito Comune del Marchesato di Montecchio. Sotto il primo Regno d'Italia, era Comune autonomo con le ville di Campegine, Cadè, Gaida, Calerno e Taneto. Dopo la restaurazione Estense del 1814, il Duca Francesco IV lo aggregò a Montecchio e nel 1860, per decreto del dittatore Farini, il Comune fu richiamato a vita propria con la villa di Calerno.
Attualmente, vanta prodotti tipici locali, come il formaggio Parmigiano-Reggiano, il vino Lambrusco e rinomati salumi.

Links utili