Tutto il territorio Home / Scopri il territorio / Località in San Polo d'Enza

San Polo d'Enza

Il nucleo architettonico più rappresentativo di San Polo è ancora oggi quello del Castello, attuale sede municipale, con il quattrocentesco torrione ancora integro.

Informazioni e contatti

Altitudine: 166 m
Abitanti: 6.100 al 1 gennaio 2015
CAP: 42020
Giorno di mercato: giovedì
Patrono: San Paolo (25 gennaio)
Frazioni: Barcaccia, Grassano, Pontenovo
0522 241711 (Municipio)

Comune di San Polo d'Enza

Come arrivare

In auto: da Reggio Emilia SP. 9 direzione Cavriago-Montecchio Emilia, poi SP. 8 direzione San Polo d'Enza
In treno: dalla stazione FS di Reggio Emilia treno Linea TPER Reggio Emilia - Ciano d'Enza
In autobus: da Piazzale Europa - Reggio Emilia linea bus SETA extraurbana n.48

Notizie storiche

San Polo d'Enza è situato in area matildica, rappresenta un importante punto di comunicazione tra il territorio Reggiano e quello Parmense e tra pianura e Appennino; il nome deriva in parte da S. Polo, a cui fu dedicata una cappella, e in parte dall'Enza, il fiume che ne lambisce i confini. Fu abitato fin da tempi antichissimi, come testimoniato dall'importante insediamento etrusco di Servirola (posto a circa Km. 1 a nord dell'abitato) e si suppone che il paese fosse stato creato dagli Etruschi verso il V secolo A.C. L'antico nome di San Polo, "Plebs de Caviliano", fu citato per la prima volta in un diploma dell'Imperatore Ottone II redatto il 14 ottobre del 980. Nel 1070 passò dalla Chiesa di Reggio Emilia al dominio del marchese Bonifacio di Canossa, per poi passare nei secoli successivi ai Visconti, agli Estensi e, nel XVII secolo, ai Gherardini.

Links utili