Tutto il territorio Home / Scopri il territorio / Arte e cultura / Chiese, pievi, battisteri / Chiesa dei Santi Girolamo e Vitale in Reggio Emilia

Chiesa dei Santi Girolamo e Vitale

Di sicura suggestione è la visita alla chiesa dei Santi Girolamo e Vitale, frutto della più matura esperienza progettuale barocca.

Indirizzo e Contatti

Via San Girolamo, 24 - 42121 Reggio nell'Emilia
0522 438675 (Casa di Carità di San Girolamo)
0522 431926 (Padre Ordinario Achille Vezzosi, dal Lunedì al Venerdì 10.00-13.00 e 15.00-18.00)
GiraReggio

Orari

La chiesa è aperta al pubblico solo durante il periodo pasquale. Sono possibili visite guidate in altri periodi dell'anno solo su prenotazione, contattando la Venerabile Confraternita dei Santi Girolamo e Vitale Martire.

Giovedì 29 Marzo 2018: apertura dopo la processione delle 19.30 fino alle 02.00
Venerdì 30 Marzo 2018: apertura dopo le 15.00 fino alle 00.00
Sabato 31 Marzo 2018: apertura dal mattino fino alle 12.00

Tariffe e modalità di visita

Le visite guidate alla Chiesa di San Girolamo hanno un costo di 3 Euro a persona e vengono attivate al raggiungimento di minimo 10 partecipanti fino ad un massimo di 20.
Per concordare la data è necessario rivolgersi con anticipo ai contatti sopra indicati.

Per gruppi inferiori a 10 persone, la prenotazione verrà registrata, ma bisognerà attendere la formazione di un gruppo più consistente (casi particolari e urgenze saranno valutati durante la telefonata di prenotazione).

Anche in presenza di una guida esterna, il gruppo sarà affiancato da un Confratello che illustrerà i motivi che hanno fatto erigere questo complesso architettonico.

Come arrivare

La Chiesa è situata in centro storico.
Dalla Stazione ferroviaria: Viale IV novembre - Piazza Tricolore - direzione est Viale Montegrappa - Via San Girolamo.
Dal Casello autostradale A1 direzione Centro/Est: Piazza Tricolore - Viale Montegrappa - Via San Girolamo.

Notizie storiche

Il nucleo della chiesa è molto antico: già nel 857 esisteva sul luogo la chiesetta di S. Vitale che, nel 1443, le suore di San Raffaele cedono alla Confraternita costituitasi quell'anno. Nel 1600 essa farà erigere entro la chiesa la riproduzione del S. Sepolcro in Gerusalemme, secondo un disegno del confratello Patronieri al rientro da un viaggio in Terra Santa. Nel 1646 si pone la prima pietra del nuovo edificio costruito al posto della precedente chiesetta. L'incarico della ricostruzione verrà affidato a Gaspare Vigarani, famoso architetto e scenografo che ha lavorato anche alla corte di Luigi XIV di Francia.
L'interno è particolarmente originale poichè racchiude quattro edifici sacri compenetrati tra loro collegati da un complicato intrico di scale e corridoi: l'Atrio, con la "Scala Santa", l'Oratorio di San Vitale, la Rotonda dedicata ai Santi Simone e Giuda con le statue in stucco e le reliquie dei Santi, la Cripta con la riproduzione del Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Verso le ore 8.00 del 14 settembre una luce penetra e illumina una formella in cotto che rappresenta Cristo in Croce coi dolenti, il calendario liturgico celebra in questa giornata l'Esaltazione della Croce. Nello stesso momento gode di una particolare illuminazione anche la statua di San Taddeo posta in una delle nicchie che sovrastano l'altare centrale.

Reggio Emilia - San Girolamo (pianta)