Tutto il territorio Home / Eventi / Manifestazioni e iniziative / Coronavirus in Reggio Emilia

Coronavirus

Aggiornamenti e comportamenti da seguire: misure per la prevenzione della diffusione del Coronavirus secondo le indicazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e degli organi competenti.

dal 14 giugno 2021

Coronavirus: le misure in Emilia-Romagna.


Dal 6 agosto 2021 il green pass è necessario per:

  • consumare al tavolo in bar, ristoranti e altri servizi di ristorazione al chiuso;
  • partecipare a spettacoli aperti al pubblico, concerti, eventi e competizioni sportive;
  • entrare in musei, cinema e luoghi culturali;
  • accedere a strutture sportive (piscine, centri natatori, palestre, campi per sport di squadra) e centri benessere al chiuso;
  • partecipare a sagre, fiere, convegni e congressi;
  • attività al chiuso di centri culturali, sociali e ricreativi;
  • accedere a strutture sanitarie e RSA;
  • partecipare a concorsi pubblici;
  • partecipare a feste o ricevimenti;
  • parchi divertimento e centri termali;
  • sale da gioco, sale scommesse, bingo e casinò.

 

MASCHERINE

Dal 28 giugno 2021 l'ordinanza del Ministero della Salute sospende, nelle zone bianche, l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, a eccezione delle situazioni in cui non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale e negli spazi all'aperto.

Le mascherine vanno obbligatoriamente indossate nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private.

 

RISTORAZIONE

In zona bianca i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande sia all'aperto che al chiuso, senza limiti orari legati agli spostamenti.

 

ATTIVITA' COMMERCIALI

  • Le attività degli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali e altre strutture ad essi assimilabili possono svolgersi anche nei giorni festivi e prefestivi nel rispetto di protocolli e linee guida, adottati ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020.

 

CULTURA

  • Riaprono al pubblico cinema, teatri, sale da concerto e live clubs con posti a sedere preassegnati e a distanza di almeno 1 metro. La capienza delle sale è al 50% e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1.000 all'aperto.
  • Riaprono anche musei, biblioteche e archivi.

 

PALESTRE, PISCINE, CENTRI NATATORI E CENTRI BENESSERE

  • Dal 24 maggio sono riaperte le palestre, nel rispetto dei protocolli e garantendo la distanza interpersonale di almeno 2 metri e adeguato ricambio d'aria.
  • Dal 1 luglio possono riaprire piscine, centri natatori e centri benessere anche al chiuso, nel rispetto dei protocolli di sicurezza approvati.

 

EVENTI SPORTIVI APERTI AL PUBBLICO

  • Dal 1 giugno all'aperto e dal 1 luglio anche al chiuso è consentita la presenza di pubblico anche agli eventi e alle competizioni sportive, anche non di interesse nazionale, purchè con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia rispettata la distanza di almeno un metro tra le persone (se non conviventi).
  • La capienza massima non può essere superiore a 1.000 persone per gli impianti all'aperto e 500 per gli impianti al chiuso.

 

Il Decreto Riaperture prevede ulteriori tappe:

Dal 15 giugno riaprono le fiere.

Dal 1 luglio riprendono convegni e congressi; sono consentite le attività nei centri termali; riaprono parchi tematici e di divertimento.

 

Ecco la cartina con le frazioni del Comune di Reggio Emilia (la cartina ha il solo scopo illustrativo, serve a indicare l'area approssimativa del Comune di Reggio Emilia). E' comunque fortemente raccomandato evitare gli spostamenti non necessari.
Potrete scoprire la storia dei quartieri e delle frazioni reggiane cliccando qui.

Azioni sul documento