Campovolo

Il Campovolo è l’area dell’Aeroporto di Reggio Emilia resa famosa dai concerti di Luciano Ligabue. L’area, per localizzazione ed estensione (oltre 195 ettari), si presenta come l’arena ideale per grandi eventi.

L'aeroporto di Reggio Emilia, anche detto Campovolo, nasce come pista di prova per i prototipi delle Officine Meccaniche Reggiane, una famosa azienda italiana nata all'inizio del Novecento per produzione ferroviaria e di proiettili d'artiglieria e divenuta famosa sul finire degli anni Trenta, per gli aerei da caccia. La fortuna del Campovolo però si deve al rocker correggese Luciano Ligabue e al concertone del settembre 2005, che ha registrato l'allora record europeo di spettatori paganti.

Nella stessa area, nel settembre 1997, suonarono gli U2 (davanti a 146.000 persone) e nel 2012 si tenne Italia Loves Emilia, un grande concerto di beneficenza organizzato per aiutare le popolazioni emiliane colpite dal terremoto.

Una struttura per grandi eventi

C.Volo ha trasformato la storica area per eventi dell'area non operativa dell'Aeroporto di Reggio Emilia in RCF Arena, una struttura permanente e attrezzata in grado di ospitare 100.000 spettatori, generare nuove economie e collocare il territorio in primo piano per entertainment, cultura e turismo a livello italiano ed europeo. Il progetto, iniziato nel 2016, si concluderà nel settembre 2020 e sarà inaugurato con i trent'anni di carriera di Luciano Ligabue.

Il progetto:

 

Info e Servizi: 

  • Utilizzabile da maggio a settembre
  • Eventi da 10 000 a 100 000 persone
  • Pendenza del 5%
  • Un’Arena, tante opportunità: grandi eventi o eventi minori
  • Contatti: eventi@cvolo.it / www.cvolo.it

Come raggiungere il Campovolo?

Il Campovolo di Reggio Emilia si trova in Via dell’Aeronautica, vicino all’Aeroporto di Reggio Emilia. Da qualche anno è utilizzato per ospitare concerti, tra i più famosi: il mega concerto di Ligabue per festeggiare i suoi 15 anni di carriera e Italia Loves Emilia, organizzato per aiutare le popolazioni emiliane colpite dal terremoto. Durante i concerti sono spesso organizzate delle navette che lo collegano al centro città e vengono potenziati i collegamenti dei treni con le città limitrofe. Per informazioni dettagliate, consigliamo di consultare il sito prima dell'evento.

Come arrivare

IN MACCHINA: sull'autostrada A1, l’uscita più vicina al Campovolo è quella cittadina. Non potrete sbagliarvi, gli inconfondibili Ponti di Calatrava vi indicheranno a chilometri di distanza che siete arrivati. Seguite poi i cartelli per l’aeroporto.

IN TRENO: La stazione centrale di Reggio Emilia si trova sulla linea Milano-Bologna. Il Campovolo dista circa 2 km a piedi dalla stazione ferroviaria. Uscite dalla stazione e seguite Viale Ramazzini. Alla rotonda girate in Via Agosti e percorretela per 900 metri fino a quando non arrivate alla rotonda successiva, qui girate a sinistra in Via dell’Aeronautica, arriverete così all’ingresso del Campovolo. Se arrivate dalla Stazione Av Mediopadana, occorre percorrere Via Gramsci (direzione centro) e poi svoltare a sx su Via del Chionso (distanza a piedi 4,5 km).

IN AUTOBUS: 10 direzione Deposito Seta / 11 direzione Gavassa. Per informazioni su orari e prezzi clicca qui. ‘Eventi in Bus’ organizza autobus da tutta Italia per i concerti al Campovolo. Per informazioni clicca qui.

 

Prossimi eventi: Una.Nessuna.Centomila , Ligabue.30 anni in un giorno